21 | 07 | 2017
Tutto su Confesercenti
Login

Newsletter
Per essere sempre aggiornato sulle attività della Confesercenti Macerata iscriviti alla newsletter
Riceverai comunicazioni periodiche su corsi, finanziamenti e altri servizi
I più letti
Banners

america

17361891 1154474921327496 3976356214152465797 n

logo2

image1-2

529230 332099453539637 1938449287 n

piaceri e sapori

14731301 1886005578279662 4304289684035041288 n

bar cavour

 ninocafe

 

nuovo paradiso

SFOGLIAr

notte più

heroes pub

biobottega-corridomnia-6-650x650

 

11473 4c55dcbfa735b

 

Campagna 2015
Banner Campagna
Wednesday, 21 December 2016 16:36

Turismo: feste in chiaro scuro. Featured

Turismo: feste in chiaro scuro.Spesa media in aumento a 668 euro (+3,2% sul 2015), ma calano gli italiani in vacanza (-1,8 milioni)

I dati dell’indagine Confesercenti Swg sulle intenzioni di viaggio. Crescono le diseguaglianze territoriali: nel Mezzogiorno in vacanza il 18%, al Nord è il 26%.

Feste in chiaroscuro per il turismo. Secondo le intenzioni di viaggio rilevate da Confesercenti con l’ausilio tecnico di SWG, gli italiani che faranno una vacanza di almeno due giorni nel periodo compreso tra il 22 dicembre ed il weekend dell’Epifania saranno circa 9,8 milioni, quasi 1,8 milioni in meno dello scorso anno. La quota di turisti è bassa soprattutto al sud – 18% – mentre la percentuale più alta è nelle regioni del nord (26%). Si registra invece un aumento della spesa media per persona, prevista quest’anno a 668 euro, con una crescita del 3,2% sullo scorso anno. Feste 2016, le vacanze in cifre:

 

2016

Differenza su 2015

Viaggiatori

9,8 milioni

-1,8 milioni

Spesa media

668 euro

+3,2%

Durata media del soggiorno

5,9 giorni

-3,3%

Si riduce complessivamente la durata media delle vacanze, che passa da 6,1 a 5,9 giorni, quasi una giornata in meno rispetto al 2007. Più di un italiano su due (il 53%), concentrerà comunque il suo viaggio tra i 3 ed i 5 giorni, mentre l’11% si concederà solo due giornate fuori. Si andrà in ferie soprattutto a Capodanno (10% dei viaggiatori) e a Natale (8%). Un gruppo ristretto di viaggiatori (4%) pianifica una vacanza durante il mini-ponte dell’Epifania. Per le prenotazioni, cresce il ricorso all’esperienza delle agenzie viaggi, che quest’anno saranno utilizzate dal 16% dei vacanzieri, il 4% in più delle feste passate, per acquistare il proprio viaggio. Che si farà principalmente con partner e famiglia, entrambi indicati dal 35% degli intervistati, mentre il 23% andrà con gli amici ed il 6% da solo. Analizzando nel dettaglio i vari periodi, si segnala però una distribuzione di gruppi diversa tra loro a seconda della festività. Il Natale è, come si conviene, occasione della riunione familiare, anche in viaggio, mentre Capodanno e ancora di più il ponte dell’Epifania sono scelte per le vacanze con il partner. Mete e alloggio. Diminuisce del 4% la quota di persone che pianificano una vacanza in Italia, scelta comunque da due su tre (il 66%). Quanto perduto è invece guadagnato dalle mete europee, indicate quest’anno dal 27%, il 4% in più dello scorso anno. La cultura si conferma volano del turismo: il 45% dei viaggiatori, infatti, dichiara di voler un viaggio all’insegna di mete culturali e città d’arte, una percentuale superiore di dieci punti a quella di un anno fa. Cala invece la vacanza in montagna, tipica delle festività invernali, che passa dal 27 al 23% delle preferenze. In Italia, le località più indicate sono proprio le città d’arte e le metropoli: Torino, Firenze, Venezia, ma anche Matera, che sarà capitale europea della cultura nel 2019 ma già pare beneficiare di maggiore attenzione da parte dei flussi turistici. Per quanto riguarda i viaggi all’estero, invece, è l’Austria la meta privilegiata: era seconda l’anno scorso e adesso si ritrova prima con il 14% delle indicazioni, 4 punti in più del 2015; la Spagna invece scende molto nelle scelte, passando dal 15 all’8%. Continua la discesa della Francia – che passa dall’8 al 7% – mentre risale un poco la Germania (7%). Crescono la Gran Bretagna, la Polonia, l’Olanda ed i paesi scandinavi, tutti al 6%. Il 37% dei vacanzieri soggiornerà in un albergo o una pensione. Si tratta di una quota in crescita di cinque punti sullo scorso anno, anche se la maggioranza relativa dei vacanzieri (il 39%) progetta di trascorrere le proprie ferie in una casa di proprietà, propria o di amici o parenti. Il 20%, invece, ha optato per una casa in affitto, un b&b o un ostello. “Su questa stagione – dichiara Claudio Albonetti, Presidente di Assoturismo Confesercenti – incide senz’altro un calendario meno favorevole alle ferie, con le due principali festività che coincidono con il weekend. Ma si rileva anche una crescita delle diseguaglianze territoriali, con una quota di vacanzieri nelle regioni del sud inferiore di 8 punti percentuali a quella del nord. Gli operatori della ricettività, però, segnalano flussi sotto le attese: la speranza è di assistere ad un’accelerazione nei prossimi giorni. Intanto, il piano strategico appena licenziato è un primo importante segnale da parte del Governo nei confronti di un comparto fondamentale per il rilancio della nostra economia. Il documento va nella giusta direzione, cogliendo quei chiari segnali di ripresa del turismo italiano raccolti nel 2016. L’auspicio è che l’azione del Governo prosegua, ora, con azioni concrete di affermazione ed attuazione dello stesso piano” Roma, 20 dicembre 2016   Lei farà una vacanza in qualcuno di questi periodi?

sì per Natale

8

sì per Capodanno

10

sì per ponte dell’Epifania

4

Sì (totale)

22

No in nessuno di questi periodi

78

Lei farà una vacanza in qualcuno di questi periodi?

 

Nord

Centro

Sud

 

sì per Natale

8

7

8

sì per Capodanno

13

11

6

sì per ponte dell’Epifania

5

3

4

Sì (totale)

26

21

18

No in nessuno di questi periodi

74

79

82

Quanti giorni durerà la sua vacanza?

 

2007

-/-

2015

2016

2

9

 

11

11

3-5

51

 

51

53

6-10

26

 

25

25

11 e più

14

 

13

11

Durata media

6,8

 

6,1

5,9

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza) In quale struttura alloggerà per le vacanze di Natale e/o Capodanno?

 

2015

2016

in albergo/hotel/pensione

32

37

in una seconda casa di proprietà/a casa di amici o parenti

44

39

in una casa in affitto, bed & breakfast, ostello

16

20

in campeggio/ camper/ altre strutture all’area aperta

8

4

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza)  Lei andrà in viaggio con:

 

Totale

Periodi

Natale

Capodanno

ponte dell’Epifania

con il partner

35

28

40

51

con la famiglia

35

42

27

29

con gli amici

23

20

25

8

da solo

6

8

5

12

con un gruppo organizzato

1

2

3

-

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza) La sua vacanza di Natale e/o Capodanno sarà all’insegna di:

 

2007

2013

2014

2015

2016

cultura e città d’arte

30

33

35

35

45

montagna

35

30

29

27

23

mare

14

11

12

14

14

campagna

15

12

11

8

7

terme

3

7

7

9

6

viaggio avventuroso

 2

2

2

5

4

sport

3

5

4

2

1

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza) E quale sarà la meta del suo viaggio (%)?  

 

%

%

 

2015

2016

Italia

70

66

Europa

23

27

altro

7

7

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza) E in particolare dove andrà in Europa (top 10 destinazioni)?

 

2015

2016

Austria

10

14

Spagna

15

8

Francia

8

7

Germania

6

7

Gran Bretagna

2

6

Olanda

2

6

Svezia/Norvegia/Finlandia

1

6

Repubblica Ceca

1

5

Polonia

1

4

Belgio/Paesi Bassi

7

3

(valori % quanti andranno in vacanza in Europa) NOTA INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 5 DELLA DELIBERA N. 256/10/CSP DELL’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI Titolo del sondaggio: “Consumi e vacanze di Natale 2016. La situazione economica dl Paese”. Tema del sondaggio: Previsioni di spesa e analisi del contesto economico. Soggetto realizzatore:  SWG SpA Committente e acquirente:  Confesercenti Nazionale Periodo di esecuzione:  dal 21/11/2016 al 26/11/2016 Metodologia di rilevazione:  sondaggio con tecnica mista (telefonica con metodo CATI e online con metodo CAWI) su un campione casuale probabilistico stratificato e di tipo panel ruotato di 1400 soggetti, rappresentativi dell’universo della popolazione residente in Italia di età superiore ai 18 anni. Il campione intervistato con metodo CAWI è estratto dal panel proprietario SWG. Tutti i parametri sono uniformati ai più recenti dati forniti dall’ISTAT. I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di genere, età e zona di residenza dell’intervistato. Margine d’errore massimo: ± 3,0%. 

 

 

Seguici!
ScrivereFestival
Formazione
Contattaci subito con Skype

Siamo online su Skype! Contattaci per ulteriori informazioni

Seminari
Clicca mi piace sulla nostra pagina