15 | 07 | 2018
Tutto su Confesercenti
Login

Newsletter
Per essere sempre aggiornato sulle attività della Confesercenti Macerata iscriviti alla newsletter
Riceverai comunicazioni periodiche su corsi, finanziamenti e altri servizi
I più letti
Banners

america

17361891 1154474921327496 3976356214152465797 n

logo2

image1-2

529230 332099453539637 1938449287 n

piaceri e sapori

14731301 1886005578279662 4304289684035041288 n

bar cavour

 ninocafe

 

nuovo paradiso

SFOGLIAr

notte più

heroes pub

biobottega-corridomnia-6-650x650

 

11473 4c55dcbfa735b

 

Campagna 2015
Banner Campagna
Monday, 15 December 2014 09:32

Feste di Natale e Capodanno 2014, Confesercenti SWG: “tengono le vacanze: 10 milioni di italiani in viaggio,

Lieve ripresa dei soggiorni da una settimana, piccolo boom dei viaggi romantici: il 35% partirà con il partner, il 9% in più dello scorso anno”

Nel Natale al risparmio le vacanze di fine anno tengono. Secondo il sondaggio Confesercenti-Swg sono vacanze soprattutto italiane, bene le città d’arte che sorpassano la montagna, e non manca un pizzico di romanticismo con il boom dei viaggi di coppia. Ma tutto con prudenza, tanto che molti dei vacanzieri passeranno Natale e più ancora Capodanno in casa di amici e parenti.  Per le prossime festività saranno in viaggio poco più di 10 milioni di italiani (il 21%), un numero sostanzialmente stabile rispetto al 20% registrato nel 2013. Torna a crescere, ma di poco, la spesa media per persona prevista, quest’anno a quota 622 euro: il 3% in più dei 601 euro rilevati nel 2013, ma ancora il 10% in meno dei 694 euro di budget indicati nel 2007, prima della crisi.

E’ quanto emerge dal Sondaggio Confesercenti SWG sui consumi turistici di Natale e Capodanno degli italiani in occasione delle Feste 2014. Capodanno rimane l’occasione più scelta per un viaggio: per la fine dell’anno sarà in vacanza quasi un italiano su dieci (il 9%). Il 5% degli intervistati ha invece indicato Natale, mentre il 7% andrà in villeggiatura in un altro periodo delle prossime feste.

DOMANDA: Nel periodo di Natale e Capodanno, ovvero tra 22 dicembre e 6 gennaio del 2014,

lei farà una vacanza? Quanto pensa di spendere?

 

2007

2013

2014

Si, per Natale

5

5

5

si, per Capodanno

13

8

9

si, in un altro periodotra 22 dicembre e 6 gennaio

6

7

7

Sì (totale)

24

20

21

no

76

80

79

 

 

 

 

STIMA SPESA MEDIA

694

601

622

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza per Natale e/o Capodanno)

In viaggio con il partner o la famiglia

Il 37% di chi ha intenzione di fare una vacanza durante le prossime feste andrà in viaggio con la famiglia: una quota in leggera diminuzione rispetto al 39% rilevato nel 2013. Un calo ampiamente compensato dal boom dei viaggi di coppia: a segnalare l’intenzione di fare una villeggiatura con il partner è il 35% degli intervistati, contro il 26% dello scorso anno. Cala invece la percentuale di italiani in vacanza con gli amici, che passa dal 26 al 21%, e di chi invece sceglie di viaggiare solo (dal 7 al 5%). Stabili al 2% i fedelissimi dei gruppi organizzati.

 

DOMANDA: Lei andrà in viaggio con:

 

2013

2014

con la famiglia

39

37

con il partner

26

35

con gli amici

26

21

da solo

7

5

con un gruppo organizzato

2

2

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza per Natale e/o Capodanno)

La durata delle vacanze

In media, le vacanze degli italiani nel 2014 dureranno 6,3 giorni. Anche in questo caso si tratta di un dato in linea con il 2013, quando la durata media delle villeggiature si era assestata sui 6 giorni. Quest’anno, però, si segnala la diminuzione delle mini-vacanze di due giorni, indicate dall’11% dei nostri concittadini contro il 14%  del 2013, ed il contemporaneo aumento della quota di chi invece farà un viaggio di 6-7 giorni, passata dal 10% dello scorso anno al 15%.

DOMANDA: Quanti giorni durerà la sua vacanza?

 

2007

2013

2014

2

9

14

11

3-5

51

54

55

6-7

12

10

15

8-10

14

12

7

11-14

3

2

2

15 e più

11

8

10

Durata media

6,8

6,0

6,3

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza per Natale e/o Capodanno)

Alloggi e destinazioni

Quasi 1 italiano su 3 (il 31%) sceglierà di alloggiare in casa di amici o parenti. Il 23% preferisce per le prossime vacanze un albergo o una pensione, mentre il 20% pernotterà in una casa in affitto, un B&B o un ostello. Stabile al 9% – come lo scorso anno – la quota di italiani che sceglie di stare in campeggio, camper, villaggio, agriturismo, altre strutture all’aria aperta, mentre diminuiscono ulteriormente i nostri concittadini che approfitteranno di una seconda casa di proprietà: nel 2014 sono il 17%, nel 2007 erano il 21%.

La maggior parte assoluta (74%) degli intervistati passerà la villeggiatura in Italia, mentre il 20% opterà per una destinazione europea. Cresce il numero di italiani in viaggio oltre i confini del continente: quest’anno sarà il 6%, contro il 4% del 2013. Complessivamente, per il 35% dei nostri connazionali in viaggio si profila una vacanza all’insegna della cultura e delle città d’arte, mentre il 29% ha scelto una villeggiatura in montagna.

DOMANDA: e quale sarà la meta del suo viaggio?  

 

2007

2013

2014

Italia

72

76

74

Europa

21

20

20

altro

7

4

6

(valori % rispondenti:  quanti andranno in vacanza per Natale e/o Capodanno)

Fisco: eccessivo sui consumi turistici, è svantaggio competitivo

Naturalmente la situazione del turismo italiano non è affatto facile, con il peso fiscale che grava sui clienti e che crea situazioni sempre più evidenti di svantaggio competitivo con gli altri Paesi concorrenti. Il fisco tartassa i turisti in vacanza in Italia chiedendo loro circa 2,4 miliardi di euro l’anno. Una vera e propria stangata, dovuta non solo ad un’IVA sui prodotti turistici superiore di 1,5 punti alla media europea, ma anche ad una tassa di soggiorno particolarmente esosa, che quest’anno peserà per 400 milioni di euro e la cui incidenza arriva a superare il 10% del costo di pernottamento di una famiglia in vacanza. Insieme, queste due imposte  costituiscono uno svantaggio fiscale che ci allontana sempre di più dai tre Paesi nostri diretti competitor turistici (Francia, Spagna, Grecia) e non ci permette di agganciare l’incremento di flussi turistici che si sta registrando a livello mondiale.

Il Peso del fisco sui consumi dei turisti in Italia (milioni di euro)

Voce Gettito
Iva sulle prestazioni turistiche 2.000
Tassa di soggiorno 400
TOTALE 2.400

Elaborazioni Confesercenti su dati Istat, Unioncamere, Indis e Confesercenti Ref

 

 

 

NOTA INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 5 DELLA DELIBERA N. 256/10/CSP DELL’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Titolo del sondaggio:  ‘’Consumi e vacanze di Natale 2014. La situazione economica dl Paese”.

Tema del sondaggio: Previsioni di spesa e analisi del contesto economico.

Soggetto realizzatore:  SWG SpA

Committente e acquirente:  Confesercenti Nazionale

Periodo di esecuzione:  dal 11/11/2014 al 13/11/2014

Metodologia di rilevazione:  sondaggio con tecnica mista (telefonica con metodo CATI e online con metodo CAWI) su un campione casuale probabilistico stratificato e di tipo panel ruotato di 1200 soggetti, rappresentativi dell’universo della popolazione residente in Italia di età superiore ai 18 anni. Il campione intervistato con metodo CAWI è estratto dal panel proprietario SWG. Tutti i parametri sono uniformati ai più recenti dati forniti dall’ISTAT. I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di genere, età e zona di residenza dell’intervistato.

Margine d’errore massimo: ± 3,0%

 

 

Seguici!
ScrivereFestival
Scuola Gulliver
Formazione
Contattaci subito con Skype

Siamo online su Skype! Contattaci per ulteriori informazioni

Seminari
Clicca mi piace sulla nostra pagina